Durante i primi mesi della pandemia il gruppo di Psicosintesi Clinica Sipt si è mobilitato e ha aderito ad una iniziativa proposta da FIAP (Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia), in collaborazione con il progetto nazionale di sostegno psicologico gratuito promosso dal Ministero della Salute. Il progetto ha previsto l’attivazione di un numero verde nazionale organizzato su due livelli di intervento. Un primo livello gestito dalle associazioni di psicologia dell’emergenza, che smistava le telefonate ai referenti del secondo livello e che successivamente metteva in contatto l’assistito con l’operatore finale – i terapeuti del Gruppo di Psicosintesi. Il servizio è durato circa un mese e da questa esperienza è nata l’idea di ricerca.

Sipt ringrazia il gruppo di Psicosintesi Clinica per questo lavoro e nello specifico i colleghi coordinati dalla dott.ssa Giulia Occhini, dott./.sse Chiara Bartolini, Catia Camarri, Lapo Felicioni, Verusca Giuntini, Valentina Iannuzzi e Veronica Orrù. 

CLICCA PER SCARICARE -> Essere psicoterapeuti nel tempo del coronavirus – Report

CLICCA PER SCARICARE -> Poster